Claudia Schiffer, bio della famosa modella tedesca

140
famosa modella tedesca

Claudia Schiffer è stata una delle modelle più acclamate degli anni Novanta, insieme ad altre colleghe, come Naomi Campbell e Cindy Crawford.

La sua carriera è iniziata presto: già a diciassette anni posava infatti per un’agenzia di Dusseldorf, Germania.

Il successo arriva nel 1989 grazie a una campagna pubblicitaria per un noto marchio di abbigliamento. Da quel momento in poi la strada sarà tutta in discesa.

Giornali, televisione e passerelle di moda: il corpo statuario della bella Claudia compare un po’ ovunque. Con i suoi 180 centimetri di altezza e una strepitosa somiglianza con l’indimenticabile Brigitte Bardot, conquista in poco tempo una fama internazionale.

L’infanzia e l’adolescenza

Nata a Rheinberg, in Germania, il 25 agosto del 1970, Claudia Maria Schiffer è figlia dell’avvocato Heinz Schiffer. Da bambina sogna di seguire le orme paterne, ma abbandona l’idea molto presto.

Nel 1987 viene infatti notata dal responsabile di un’agenzia di moda di Dusseldorf, Michael Levaton, e inizia la sua carriera come modella professionista.

La carriera nella moda

I primi lavori nella moda consistono in servizi fotografici e copertine. Il primo importante successo lo ottiene quando viene scelta come testimonial del marchio Chanel, ma la vera svolta arriva inaspettatamente con la pubblicità per Guess.

Dopo aver firmato un contratto con l’agenzia di modelle Metropolitan, viene scelta da importanti nomi del mondo della moda per sfilare sulle passerelle di tutto il mondo.

Versace, Dolce & Gabbana, Valentino, Ralph Lauren, sono in molti a contendersi la modella tedesca. Anche le riviste la scelgono per comparire sulle loro copertine: Vogue, Vanity Fair e persino il New York Times.

Nel corso degli anni, la Schiffer è diventata testimonial di molti noti brand, come Mango, L’Oreal, Accessorize, ed è comparsa in numerose campagne pubblicitarie.

Nel 1998 viene scelta per le campagne pubblicitarie della Citroen. Si tratta di un contratto milionario che segna una vera svolta per la supermodella tedesca.

Insieme a Naomi Campbell ed Eva Herzigova è stata testimonial della prima serie di profumi firmati Dolce & Gabbana.

Claudia abbandona le passerelle

La carriera nella moda non può durare a lungo. Raggiunta una certa età, pur essendo ancora anagraficamente giovani, le modelle devono per forza di cose dire addio alle passerelle. E così è stato anche per Claudia Schiffer. L’annuncio ufficiale lo ha dato nel 2009, il 6 ottobre, ad appena trentanove anni.

Ha comunque continuato a posare per alcune copertine e servizi fotografici, oltre a fare da testimonial a noti brand.

Nel 2010 ha ricevuto il titolo di Modella dell’anno dalla rivista Elle, mentre la Zeit Magazin le ha dedicato 40 copertine per festeggiare i suoi quarant’anni.

In occasione dei trent’anni dell’azienda, la Guess ha poi scelto ancora una volta Claudia per festeggiare quest’importante anniversario.

Durante la settimana della moda di Milano del 2017, Claudia Schiffer torna a sfilare per ricordare i venti anni dalla scomparsa di Gianni Versace. Insieme a lei, altre supermodelle degli anni Ottanta, tra cui citiamo Naomi Campbell e Cindy Crawford.

La carriera di attrice

Parallelamente alla carriera da modella, la Schiffer ha lavorato anche come attrice.

Il primo film in cui è comparsa è stata la commedia Richie Rich – Il più ricco del mondo. È poi stata la volta di “Blackout”, “Black and White”, “Love Actually”, “Zoolander” e altri ancora. In tutto, ha girato nove film, talvolta interpretando sé stessa.

Presentatrice del World Music Awards e dei French Fashion Awards, doppiatrice in Futurama e attrice in due video musicali, si può dire che la versatile Claudia non si è fatta mancare proprio nulla.

Articolo precedentePersonalizzare le t-shirt con un logo aziendale: il fashion al servizio della promozione
Articolo successivoChristine Teigen: bio della famosa top model americana